Questo sito utilizza cookies. Se continui la navigazione accetti implicitamente il loro utilizzo.   Accetto    visualizza  Informativa estesa
 
  IN PRIMO PIANO  

Nota AITeRP su Registro Nazionale Professioni Riabilitative
Inserito il 02/09/2015
Carissimi Colleghi,

da più parti ci sono giunte segnalazioni in merito all'istituzione del Registro Nazionale dei Professionisti della Riabilitazione. Essendo una iniziativa poco chiara, AITeRP si è attivata presso il Conaps al fine di comprenderne la reale portata e metterne al corrente anche le altre associazioni aderenti nonché le sezioni regionali di AITeRP.

Il Presidente Nazionale di AIFI disconosce l’operato dei promotori dell’iniziativa (alcuni dei quali fisioterapisti) che si muovono, come è evidente, in maniera del tutto
personale. AIFI non condivide e anzi stigmatizza questo comportamento, sostenendo che quello dei "registri" è sempre stato un rischio da combattere, considerandolo un pericolo per l'istituzione dell'albo professionale e dei relativi ordini, nonché l'assunzione di una posizione di inferiorità rispetto ad altre professioni sanitarie.

La proposta del Registro è per AITeRP una iniziativa irricevibile e non condivisibile, se non addirittura pericolosa per gli scopi comuni che tutte le professioni non ordinate si sono prefissate e che, proprio per il raggiungimento degli stessi (Ordini e Albi Professionali per esempio), si sono costituite nel Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie (CONAPS) sostenendo una lotta politica con enormi difficoltà ma con non pochi successi in questi anni. Il Registro, ammesso che possa avere un qualche riconoscimento giuridico, non potrà garantire alcun risultato, anzi rischia di spaccare il già fragile mondo delle professioni sanitarie che non hanno né un Ordine né un Collegio. Quindi l'effetto sarà quello di dare man forte a tutte quelle lobbies e quei poteri che da anni lavorano in maniera più o meno sotterranea al fallimento della crescita e dell'autonomia delle nostre professioni.

AITeRP invita tutti i Soci e comunque tutti i TeRP a non aderire a tale iniziativa e a sostenere con ancora più forza il lavoro che le associazioni nazionali professionali di categoria (le uniche ad oggi riconosciute dal Ministero della Salute e che periodicamente devono dimostrare la propria rappresentatività) stanno da anni compiendo al fine di far riconoscere il loro diritto all'Ordine ed agli Albi così come riconosciuto dalla Legge 43 del 2006.


Un caro saluto a tutti.
Dott. Enrico Cavalli
Presidente A.I.Te.R.P.

Nota AITeRP web su Registro Naz Prof Riab.pdf  

 

 

 

A.I.Te.R.P. nazionale, Via Degli Orafi, 77 - 00133 Roma - www.aiterp.it - E-mail: info@aiterp.it - CF: 93098540425